Edizione 2017 Rassegna Stampa 2017

eHabitat 09/03/2017

eHabitat 09/03/2017

La fotografia resta una delle modalità migliori per immortalare lo spettacolo della natura e le peculiarietà paesaggistico-ambientali che contraddistinguono un Paese. E proprio la fotografia è il mezzo espressivo prescelto per Obiettivo Terra, concorso promosso dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana, in occasione della 47ª Giornata Mondiale della Terra, che si terrà il 22 aprile 2017.

Scopriamo le finalità e il regolamento del contest, giunto alla sua ottava edizione.

Scopo di Obiettivo Terra

Il concorso è stato ideato con il fine di valorizzare il patrimonio ambientale, le ricchezze storico-culturali e le tradizioni sociali, enogastronomiche, agricole e artigianali dei Parchi Nazionali e Regionali d’Italia, cercando di diffondere al tempo stesso un modello di turismo ecosostenibile e responsabile e lo sviluppo dell’economia circolare nei Comuni che ospitano le aree protette.

 

Chi può partecipare

Obiettivo Terra è aperto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti o domiciliati in Italia che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 21 marzo 2017.

Caratteristiche delle fotografie in gara

  • Il soggetto dovrà rappresentare un’immagine di un Parco Nazionale o Regionale italiano. L’elenco completo è disponibile sul sito di Federparchi;
  • La fotografia dovrà essere originale, in formato digitale, a colori, realizzata in un unico scatto e non oggetto di premiazioni in altri concorsi nazionali;
  • Non sono ammessi fotomontaggi, immagini con scritte sovrimpresse, cornici, bordi o con altri tipi di alterazioni.

Modalità di partecipazione

  • La partecipazione a Obiettivo Terra 2017 è completamente gratuita. Ogni candidato può presentare una sola fotografia, pena l’esclusione dal concorso;

 

  • Le foto possono essere inviate entro il 21 marzo 2017 attraverso il sito Obiettivoterra.eu, compilando l’apposito form con tutti i campi richiesti;
  • La fotografia candidata non potrà essere ritirata né sostituita con un’altra immagine;
  • Sono escluse dalla partecipazione le foto di altre aree protette che non rientrano all’interno di un Parco Nazionale o Regionale.

Pre-selezione e selezione finale

  • Le immagini saranno soggette a una pre-selezione a cura della Fondazione UniVerde e della Società Geografica Italiana;
  • La selezione finale, con proclamazione del vincitore, sarà realizzata da una giuria di esperti in materia geografico-ambientale, scientifica, sociologica, mediatica e fotografica;
  • I “like” accanto alle immagini candidate, caricate sul sito del concorso, non influiranno nella valutazione;
  • I partecipanti riceverrano un’e-mail con l’invito alla cerimonia di premiazione all’indirizzo indicato in fase di registrazione.

Premio

Il vincitore di Obiettivo Terra 2017 riceverà un premio di 1.000 Euro e una targa-ricordo. La fotografia prescelta sarà esposta su una maxi-affissione a Roma.

Menzioni

Oltre al primo premio saranno selezionate delle menzioni per queste categorie:

Per l’anno 2017 sono previste anche Menzioni speciali tra le seguenti categorie:

  • Borghi (un premio alla più bella foto di un borgo ospitato all’interno di un Parco Nazionale o Regionale, in collaborazione con l’Associazione I borghi più belli d’Italia);
  • Difesa del suolo (un riconoscimento alla foto in grado di rappresentare nel migliore dei modi elementi naturali o di ingegneria naturalistica finalizzati a contrastare i fenomeni di dissesto idrogeologico nei Parchi Nazionali e Regionali italiani, in collaborazione con la Società Italiana di Geologia Ambientale – SIGEA);
  • Earth Day (un premio per celebrare il 150° Anniversario della Società Geografica Italiana, destinato alla più bella foto realizzata in un Parco Nazionale o Regionale da uno studente che abbia conseguito almeno 6 crediti universitari in geografia);
  • Madre Terra (un premio alla miglior foto scattata nei Parchi Nazionali e Regionali colpiti dal sisma del 2016);
  • Turismo sostenibile (un premio per celebrare il 2017, dichiarato dall’ONU Anno Internazionale del Turismo Sostenibile).

 

È infine prevista una menzione speciale fuori concorso per il migliore scatto subacqueo realizzato in un’Area Marina Protetta, in collaborazione con Marevivo. I soggetti di questa categoria dovranno essere inviati a obiettivoterra2017@fondazioneuniverde.it.

A questo punto non resta che armarsi di macchina fotografica e immortalare uno dei tanti tesori del nostro splendido Paese, leader europeo per la biodiversità di flora e fauna.

Buon Obiettivo Terra a tutti!

 

http://www.ehabitat.it/2017/03/09/obiettivo-terra-2017/