Edizione 2016 Rassegna Stampa 2016

Earth Day Italia 11/01/2016

Earth Day Italia 11/01/2016

http://www.earthday.it/Territorio/Una-foto-per-l-Earth-Day-2016

In occasione della prossima Giornata Mondiale della Terra un concorso premierà le migliori foto di parchi nazionali e regionali italiani. Le più belle saranno esposte all’ONU e la migliore in una maxi affissione a Roma.

 

Lo scorso anno vinse Luigi Saccoccia con la foto (qui pubblicata) di un panorama invernale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Si tratta di “Obiettivo Terra“, settima edizione del concorso fotografico che dal 2010 assegna riconoscimenti ai fotografi che meglio sanno cogliere la bellezza e l’importanza del paesaggio italiano. La competizione, indetta da Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana Onlus, si concluderà con la premiazione del 22 aprile, in concomitanza con la Giornata Mondiale della Terra 2016, quarantaseiesima edizione dell’Earth Day indetto dall’ONU nel 1970.
Può partecipare chiunque sia residente in Italia. Le fotografie devono essere state scattate obbligatoriamente in un parco nazionale o regionale italiano e quindi candidate al concorso via internet tramite uno dei siti www.obiettivoterra.eu,www.fondazioneuniverde.it, www.societageografica.it. I pretendenti hanno tempo fino al 21 marzo, primo giorno di primavera, per registrarsi e caricare la proprie opere, una sola per ogni partecipante, indicando precisamente l’area protetta nella quale è stata realizzata (qui il regolamento completo)
La giuria, formata da esperti in materie geografiche, ambientali, scientifiche, sociologiche e fotografiche, premierà la migliore immagine giudicando l’originalità, le qualità tecniche e artistiche, ma soprattutto l’aderenza del soggetto ai criteri del concorso: promozione del patrimonio naturale italiano e della rete dei parchi naturali pubblici. I partecipanti ammessi al concorso dopo la prima selezione, potranno partecipare alla cerimonia di premiazione che si terrà a Roma il 22 aprile, XLVI Giornata Mondiale della Terra. Al vincitore andranno: una targa, il premio di 1000 euro e la soddisfazione di vedere la propria opera esposta su una maxi affissione nella capitale. Sono previste inoltre alcune categorie per le quali verranno assegnate delle targhe con “menzioni speciali”: alberi e foreste; animali; area costiera; fiumi e laghi; paesaggio agricolo; turismo sostenibile; miglior foto subacquea realizzata in un’area marina protetta; Giubileo e via Francigena (riservato alle foto scattate lungo l’itinerario di pellegrinaggio); Madre Terra (premio riservato alla miglior foto scattata da una donna, in occasione dell’anno Europeo della Lotta alle Violenze Contro le Donne); ONU – Accordo di Parigi (premio riservato a uno straniero residente in Italia, per celebrare la recente firma dell’accordo alla COP21); FAO – legumi dai parchi (in occasione dell’Anno Internazionale ONU – FAO dei legumi). Dulcis in fundo, la rappresentanza italiana all’ONU curerà un’esposizione delle migliori fotografie in corcorso nella prestigiosa sede del palazzo di vetro delle Nazioni Unite a New York.